Scuola di Specializzazione Didattica

Il programma formativo della Scuola si articola su 2.800 ore complessive, comprensive delle attività teoriche, teorico-pratiche e di tirocinio.

Al termine di ciascun anno i docenti dei vari corsi effettueranno la verifica del raggiungimento degli obiettivi specifici nella forma che riterranno più idonea (esame orale, scritto, individuale o di gruppo) della quale verrà redatto un verbale. La discussione della tesi conclusiva per il raggiungimento del titolo sarà possibile solo dopo l’ottenimento di una valutazione positiva alle verifiche di fine corso.

I singoli esami sono valutati in 30esimi e la tesi finale in 70esimi.

Gli elaborati di passaggio d’anno sono valutati con giudizio: insufficiente, scarso, sufficiente, discreto, buono, eccellente, ottimo.

DI BASE

Acquisizione delle nozioni di base delle teorie psicologiche e psicoterapeutiche;
Conoscenza adeguata delle principali tecniche psicodiagnostiche e dei sistemi di classificazione nosologica correnti;
Caratteristiche ed evoluzione dei disturbi d’ansia dell’umore e schizofrenici;
Conduzione del colloquio clinico e della psicoterapia in setting individuali.
I ANNO | CORSI DI BASE | 165 ORE

PSICOPATOLOGIA GENERALE I

Psicopatologia dinamica e clinica:
– disturbi d’ansia
– disturbi dell’umore
– dei disturbi schizofrenici

PSICOPATOLOGIA DELL’ETÀ EVOLUTIVA I

– Disturbi dell’apprendimento
– Disturbo da deficit di attenzione e iperattività

PSICOLOGIA GENERALE I

– Sensazione e percezione
– Apprendimento e memoria
– Motivazione ed emozione
– Linguaggio e comunicazione
– Cervello e mente

PSICOLOGIA DELL’ETÀ EVOLUTIVA I

– Sviluppo affettivo
– Sviluppo cognitivo
– Sviluppo sociale
– Sviluppo del linguaggio

PSICODIAGNOSTICA E NOSOGRAFIE I

– Il colloquio clinico
– Test proiettivi
– Test di personalità

PRINCIPALI INDIRIZZI PSICOTERAPEUTICI: TEORIE E MODELLI DI INTERVENTO I

– Psicoanalisi e analisi psicologica: S. Freud, C. G. Jung, J. Lacan
– Psicologia Dinamica

DI INDIRIZZO

Acquisizione delle nozioni di base delle teorie psicologiche e psicoterapeutiche;
Conoscenza adeguata delle principali tecniche psicodiagnostiche e dei sistemi di classificazione nosologica correnti;
Caratteristiche ed evoluzione dei disturbi d’ansia dell’umore e schizofrenici;
Conduzione del colloquio clinico e della psicoterapia in setting individuali.
I ANNO | CORSI DI INDIRIZZO | 110 ORE

MODELLI DI INTERVENTO IN ETNOPSICOTERAPIA I

– Il sostegno psicologico alle famiglie migranti (Centro Mamre)
– Il Centro Babele – Centro Risorsa Europeo in Clinica Transculturale (Parigi)

L’INTERVENTO ETNOPSICOTERAPEUTICO IN PSICOPATOLOGIA DELL’ETÀ EVOLUTIVA I

1. Infanzia e adolescenza: salute e malattie
2. Famiglie in contesti migratori
a. Prime, seconde, terze generazioni
b. Intervento clinico con famiglie straniere

ETNOPSICOTERAPIA I

– Il setting e la tecnica nella terapia individuale
– Il setting e la tecnica nella terapia di gruppo

Etnopsicoanalisi ed etnopsichiatria I

Fondamenti:
– Le parole che contano (psiche, cultura, universalismo, relativismo, ecc.)
– Teoria degli attaccamenti
– Ordinare il disordine (intrusioni dei conflitti, del numinoso, della malattia)
– Funzione patoplastica e sindromi ordinate dalle culture
– La continuità culturale
– Controtransfert culturale

PRATICO TEORICI

GRUPPI DI STUDIO I

– Approfondimento su personalità e cultura
– Lettura critica di testi di S. Freud, G. Roheim, S. Ferenczi, H. Stack Sullivan, E. Fromm, K. Horney, E. Erikson

ESERCITAZIONI SU MATERIALE CLINICO I

Presentazione e discussione di casi clinici

ADDESTRAMENTO E FORMAZIONE PROFESSIONALE IN GRUPPI E/O INDIVIDUALE I

TIROCINIO

L’allievo dovrà effettuare 250 ore di tirocinio in strutture convenzionate.
La scelta della struttura sarà effettuata all’inizio dell’anno di corso con il tutor.
250 ORE

DI BASE

Acquisire un chiaro orientamento dei quadri psicopatologici.
Saper condurre una serie di colloqui diagnostici volti a stabilire un contratto di cura.
Saper impostare un piano di presa in carico.
Apprendere i fondamenti dell’intervento interdisciplinare.
II ANNO | CORSI DI BASE | 165 ORE

PSICOPATOLOGIA GENERALE II

Psicopatologia dinamica e clinica:
– dei disturbi somatoformi
– dei disturbi dissociativi
– disturbi di personalità

PSICOPATOLOGIA DELL’ETÀ EVOLUTIVA II

– Disturbi del linguaggio
– Dislessia

PSICOLOGIA GENERALE II

– Psicofisiologia degli stati di coscienza
– Processi cognitivi e neuropsicologia
– Psicologia del comportamento
– Meccanismi sociali e cambiamento

PSICOLOGIA DELL’ETÀ EVOLUTIVA II

– Teoria dell’attaccamento
– Relazione genitori-figli
– Preadolescenza, adolescenza e post adolescenza

PSICODIAGNOSTICA E NOSOGRAFIE II

– Classificazioni nosografiche: DSM IV – ICD10

PRINCIPALI INDIRIZZI PSICOTERAPEUTICI: TEORIE E MODELLI DI INTERVENTO II

– Psicologia Clinica
– Psicologia Dinamica

DI INDIRIZZO

Acquisire un chiaro orientamento dei quadri psicopatologici.
Saper condurre una serie di colloqui diagnostici volti a stabilire un contratto di cura.
Saper impostare un piano di presa in carico.
Apprendere i fondamenti dell’intervento interdisciplinare.
II ANNO | CORSI DI INDIRIZZO | 140 ORE

PSICO-ANTROPOLOGIA I

– Personalità e cultura: la complessa relazione tra la dimensione intrapsichica e il mondo sociale
– Cultura, mente, sé ed emozioni

MODELLI DI INTERVENTO IN ETNOPSICOTERAPIA II

– I luoghi della notte:disagio giovanile e tossicodipendenze (Cooperativa CAT)
-L’ambulatorio migrazione e salute (DSM Macaccaro ASL TO2)

ETNOPSICOTERAPIA II

Il setting e la tecnica nella terapia con le famiglie

Etnopsicoanalisi ed etnopsichiatria II

Salute e patologie nella migrazione:
– Ideali di salute
– Fattori di rischio e di protezione

ANTROPOLOGIA I

Il corso si articolerà sui seguenti argomenti:
– Corpi, tra psiche e culture
– Diventare umani: filogenesi della specie e antropopoiesi
– Il ciclo della vita umana
– Nascita, morte e riti di passaggio

PRATICO TEORICI

GRUPPI DI STUDIO II

– Approfondimento dei concetti di base dell’etnopsicoanalisi
– Lettura critica di testi di H. Collomb, F. Fanon, M. C. Ortigues

ESERCITAZIONI SU MATERIALE CLINICO II

Presentazione e discussione di casi clinici

ADDESTRAMENTO E FORMAZIONE PROFESSIONALE IN GRUPPO E/O INDIVIDUALE II

Lavoro di gruppo e/o individuale

TIROCINIO

L’allievo dovrà effettuare 250 ore di tirocinio in strutture convenzionate.
La scelta della struttura sarà effettuata all’inizio dell’anno di corso con il tutor
250 ORE

DI BASE

Saper costruire un piano di intervento psicoterapeutico;
Saper valutare e condurre un caso clinico in trattamento individuale, familiare e di comunità;
Saper utilizzare la supervisione definendo chiaramente le domande utili alla comprensione della dinamica;
Saper riconoscere il livello transferale e controtransferale, tenendo conto del controtranfert culturale nella relazione terapeutica.
III ANNO | CORSI DI BASE | 105 ORE

PSICOPATOLOGIA GENERALE III

Psicopatologia dinamica e clinica:
– disturbi da dipendenza
– disturbi del comportamento alimentare
– disturbi del sonno

PSICOPATOLOGIA DELL’ETÀ EVOLUTIVA III

– Disturbi del comportamento alimentare
– Disturbi pervasivi dello sviluppo

PSICOFARMACOLOGIA I

– Storia della psicofarmacologia
– Antidepressivi
– Ansiolitici sedativi e ipnotici

PRINCIPALI INDIRIZZI PSICOTERAPEUTICI: TEORIE E MODELLI DI INTERVENTO III

Psicopatologia dinamica e clinica:
– disturbi da dipendenza
– disturbi del comportamento alimentare
– disturbi del sonno

DI INDIRIZZO

Saper costruire un piano di intervento psicoterapeutico;
Saper valutare e condurre un caso clinico in trattamento individuale, familiare e di comunità;
Saper utilizzare la supervisione definendo chiaramente le domande utili alla comprensione della dinamica;
Saper riconoscere il livello transferale e controtransferale, tenendo conto del controtranfert culturale nella relazione terapeutica.
III ANNO | CORSI DI INDIRIZZO | 170 ORE

PSICO-ANTROPOLOGIA II

– Corpo biologico e corpo sociale
– Tecniche del corpo: linguaggi extraverbali, il vissuto delle emozioni
– I segni sul corpo nel vissuto adolescenziale

MODELLI DI INTERVENTO IN ETNOPSICOTERAPIA IV

DOCENTI: ISIDE BALDINI, PIETRO FERRERO
– Progetto Aleida per le vittime della tratta (Associazione OASI2)
– Articolazione tra sistemi di cura in Africa, Sud America e Asia (Associazione ORISS)

L’INTERVENTO ETNOPSICOTERAPEUTICO IN PSICOPATOLOGIA DELL’ETÀ EVOLUTIVA III

– Adozione internazionale
– Problemi identitari dei figli adottivi
– Sostegno psicologico alle famiglie adottanti

ETNOPSICOTERAPIA III

Il trattamento di persone in situazione di forte precarietà sociale

ETNOPSICOANALISI ED ETNOPSICHIATRIA III

– La necessaria multidisciplinarietà: questioni di metodo
– Epistemologia critica
– Il principio di complementarietà
– Approcci multidisciplinari: vantaggi e problemi
– Le mediazioni:
a. traduzione, interpretazione, sovrainterpretazione
b. mediazioni linguistiche e culturali
c. mediazioni etnocliniche

ANTROPOLOGIA II

– La famiglia nei diversi contesti culturali
– Le condotte alimentari: modelli culturali e prescrizioni sociali
– Antropologia medica e della salute, etnomedicina e sistemi di cura

PRATICO TEORICI

GRUPPI DI STUDIO III

– Approfondimento su temi di psicopatologia
– Lettura critica di testi di G. Devereux, G. Bateson, T. Nathan, M. R. Moro

ESERCITAZIONI SU MATERIALE CLINICO III

– Presentazione e discussione di casi clinici
– Supervisione

ADDESTRAMENTO E FORMAZIONE PROFESSIONALE IN GRUPPI E/O INDIVIDUALE III

Lavoro di gruppo e/o individuale

TIROCINIO

L’allievo dovrà effettuare 250 ore di tirocinio in strutture convenzionate.
La scelta della struttura sarà effettuata all’inizio dell’anno di corso con il tutor.
250 ORE

DI BASE

Saper costruire un piano di trattamento nei quadri dei disturbi di personalità e nelle psicosi;
Saper valutare e condurre un caso clinico in trattamento individuale;
Saper completare un trattamento e valutarne l’esito;
Saper utilizzare diversificazione del setting in relazione agli obiettivi e ai bisogni del paziente;
Saper condurre trattamenti integrati con terapia farmacologia e attività di riabilitazione psicologica.
IV ANNO | CORSI DI BASE | 105 ORE

PSICOPATOLOGIA GENERALE IV

Psicopatologie su base organica

PSICOPATOLOGIA DELL’ETÀ EVOLUTIVA IV

– Fallimenti scolastici
– Disagio giovanile e tossicodipendenze

PSICOFARMACOLOGIA II

– Ansiolitici sedativi e ipnotici
– Antipsicotici
– Stabilizzatori dell’umore
– Stimolanti e farmaci che migliorano la cognitività

PRINCIPALI INDIRIZZI PSICOTERAPEUTICI: TEORIE E MODELLI DI INTERVENTO IV

Psicoterapie sistemico-relazionali:
– le basi epistemologiche: G. Bateson; le radici psicoanalitiche: N. Ackerman, I. Boszormeryi-Nagi, M. Bowen, J. Framo, C. Whitaker

DI INDIRIZZO

Saper costruire un piano di trattamento nei quadri dei disturbi di personalità e nelle psicosi;
Saper valutare e condurre un caso clinico in trattamento individuale;
Saper completare un trattamento e valutarne l’esito;
Saper utilizzare diversificazione del setting in relazione agli obiettivi e ai bisogni del paziente;
Saper condurre trattamenti integrati con terapia farmacologia e attività di riabilitazione psicologica.
IV ANNO | CORSI DI INDIRIZZO | 170 ORE

PSICO-ANTROPOLOGIA III

– Sortilegi, interdetti e deliri di influenzamento: trattamenti integrati in contesti ad alta tensione sociale. Sistemi terapeutici altri: medicina tradizionale africana; sciamanesimo amerindiano; guaritori e sciamanesimo asiatico
– Repertori locali: follia, possessione, stregoneria, depressione

MODELLI DI INTERVENTO IN ETNOPSICOTERAPIA III

Salute mentale e Cooperazione sanitaria internazionale

L’INTERVENTO ETNOPSICOTERAPEUTICO IN PSICOPATOLOGIA DELL’ETÀ EVOLUTIVA IV

– L’intervento etnopsicologico a scuola
– Fallimenti scolastici
– Devianze

ETNOPSICOTERAPIA IV

Il lavoro psicoterapeutico in ambito istituzionale e/o in rete coi servizi socio sanitari

Etnopsicoanalisi ed etnopsichiatria IV

Teorie e pratiche di etnopsichiatria clinica:
– Georges Devereux e Tobie Nathan
– Il panorama dell’etnopsichiatria in Italia, in Francia e altrove
– Traumi e torture
– Psicologia geopolitica clinica

ANTROPOLOGIA III

– La nozione antropologica di “crisi della presenza”
– Modelli di sofferenza: repertori, nosografie, rischi
– Il sacro e la sua sedimentazione sociale
– La ritualizzazione della devianza

PRATICO TEORICI

GRUPPI DI STUDIO IV

Approfondimento sul trattamento delle nuove psicopatologie in contesti multiculturali e Culture Bound Syndrome

ESERCITAZIONI SU MATERIALE CLINICO IV

– Presentazione e discussione di casi clinici
– Supervisione

ADDESTRAMENTO E FORMAZIONE PROFESSIONALE IN GRUPPI E/O INDIVIDUALE IV

Lavoro di gruppo e/o colloqui individuali

TIROCINIO

L’allievo dovrà effettuare 250 ore di tirocinio in strutture convenzionate.
La scelta della struttura sarà effettuata all’inizio dell’anno di corso con il tutor.
250 ORE