Author Archives: ScuolaSagara

Loading
loading..
180-psichiatrie-e-oltre-2018

180 Psichiatrie e oltre…

23 e 24 Novembre 2018
Centro Studi Sagara Giornate internazionali di studio
Sala Convegni della Fondazione Stella Maris, Calambrone (PI)
180 Psichiatrie e oltre…

Ogni gruppo umano esprime e organizza, a partire da particolari prospettive culturali e storiche, un insieme di saperi e pratiche che concorrono a garantirne le possibilità di adattamento nell’ambiente geopolitico in cui si trova a evolvere. Tra i sistemi di inculturazione dei nuovi arrivati (neonati o adulti che vengono da altrove) sono particolarmente importanti i modelli concettuali esplicativi e i dispositivi operativi (tecniche di cura) che riguardano la salute e la malattia. La psichiatria e le varie forme di psicoterapia rappresentano ciò che, nella sua storia, l’Occidente ha messo a punto per gestire e controllare le provocazioni della follia e delle devianze. In altre storie e altrove, altri gruppi umani hanno sviluppato altre letture delle crisi e altre modalità di intervento efficaci e coerenti.

Questa premessa è indispensabile per cogliere il senso del movimento che, a partire dagli anni ‘60/70 e sull’onda di un’emergenza rivoluzionaria ebbe in Franco Basaglia un protagonista capace di modificare lo sguardo sulla sofferenza e la cura dei disturbi mentali per trarne immediate conseguenze operative e tecniche. Cosa resta oggi di quello slancio? Cosa è diventato, quali alleanze e contributi ha accolto, su quali faglie e con quali intenzioni continua a generare pensiero critico e inedite proposte operative? Cosa accade, qui e altrove nelle linee di frattura dove guardiani e mediatori incaricati di contenere, gestire, spegnere rotture, conflitti e rivolte si incontrano e scontrano con soggettività ferite e negate? E quali altri modi di fare salute sono scaturiti da coraggiose sperimentazioni, da esperienze eccentriche e dalle periferie del mondo?

Venerdì 23 Spunti per una discussione: l’eredità della Legge di Riforma

10.00 – 10.30 Giuseppe Cardamone. Introduzione al tema
10.30 – 11.00 Patrizia Guarnieri Uno sguardo storiografico sulla riforma psichiatrica italiana 11.00 – 11.30 Edvige Facchi Le dimensioni istituzionali della cura: dall’Asilo alla Comunità terapeutica 11.30 – 12.00 Pausa
12.00 – 12.30 Raffaele Barone Ambienti che curano e comunità locali inclusive
12.30 – 13.30 Domande
————–
15.30 – 16.30 Discussione
16.30 – 17.00 Salvatore Inglese Dispositivi di cura e superamento dell’etnocentrismo clinico
17.00 – Discussione di chiarimento

Sabato 24 Spunti per una discussione: il passaggio critico nell’altrove culturale

9.00 – 9.30 Lelia Pisani Introduzione al tema
9.30-10.30 Andras Zempléni La scuola di Dakar: psichiatria, decolonizzazione e terapeutiche tradizionali 10.30 – 11.00 Piero Coppo Le ragioni degli altri: fare etnopsichiatria
11.00- 11.30 Pausa
11.30 – 12.30 Paul Martino Il mito maître du jeu nella costruzione del Soggetto. Un caso.
12.30 – 13.00 Domande di chiarimento
————–
15.30 – 17.30 Discussione
17.30 – 18.00 Giuseppe Cardamone Conclusioni

Raffaele Barone: psichiatra, psicoterapeuta, Direttore DSM Caltagirone
Giuseppe Cardamone: psichiatra, psicoterapeuta, Direttore DSM Azienda USL Toscana Sudest Piero Coppo: psichiatra, psicoterapeuta, Direttore delle Scuola di etnopsicoterapia del Centro Studi Sagara Edvige Facchi: psichiatra, psicoterapeuta, Direttore UFSMA Grosseto, Azienda USL Toscana Sudest Patrizia Guarnieri: Storia Contemporanea, Dipartimento SAGAS, Università di Firenze Salvatore Inglese: psichiatra, psicoterapeuta, Scuola di etnopsicoterapia del Centro Studi Sagara
Paul Martino: psichiatra, psicanalista onorario IV gruppo, O.P.L.F., collaboratore del Prof. Henri Collomb Lelia Pisani: psicologa, antropologa, Presidente Centro Studi Sagara
Andras Zempléni: Direttore di ricerca onorario del CNRS, Lesc Université Paris Nanterre

Il costo per la partecipazione alle due giornate è di 60 Euro
Per informazioni e iscrizioni:
Centro Studi Sagara,
tel: 349.4504186
info@centrosagara.it

programma in pdf

prima pag brochure_Pagina_1

GIORNATA DI ORIENTAMENTO La Scelta Della Scuola di Specializzazione in Psicoterapia

Anche quest’anno la nostra Scuola parteciperà alla giornata di orientamento “La scelta della Scuola di Specializzazione in Psicoterapia” che si svolgerà presso il Convitto della Calza in Firenze in data 25 settembre 2018

valigia

Fondamenti antropologici della cura e della psicoterapia

GIORNATA DI STUDIO

25 maggio 2018

09.00 Piero Coppo: Apertura dei lavori

09.15 – 10.00 Gilles Bibeau: Quale psichiatria culturale nell’era delle neuroscienze, della “Salute mentale globale” e del DSM-5 ?
10.00 – 10.45 Laura Faranda: Dalla fine di un mondo alla clinica della cultura. Cornici teoriche e transiti interdisciplinari di un’antropologia per la psicoterapia.
10.45 – 11.15 Pausa
11.15 – 12.00 Salvatore Inglese: L’inquieta alleanza tra antropologia e psicopatologia nella costruzione dei dispositivi etnopsichiatrici in Italia. Storia, orientamenti e sviluppi.
12.00 – 13.00 Discussione
13.00 – 14.30 Pausa pranzo
14.30 – 17.30 – Dialogando con Gilles Bibeau: Camminando con i Sadu; Andalusia: la storia alla rovescia; Genealogia della violenza; Gerusalemme: città dell’Apocalisse.

Per iscrizioni e informazioni: Centro Studi Sagara, tel: 349.4504186

info@centrosagara.it –

Costo partecipazione: 60 Euro

LOCANDINA 10 febbraio 2018 COPPO - PISANI-3_Pagina_1

APOCALISSI CULTURALI E PSICOTERAPIE NEI MONDI IN TRANSIZIONE

Il dott. Piero Coppo e la dott.ssa Lelia Pisani terranno una conferenza nella suggestiva cornice dell’ Abbazia di Valserena, sede dello CSAC, per fruire, insieme a questo evento, anche della bellezza del luogo e dell’offerta artistica e culturale di cui dispone.
messaggio degli organizzatori:
Come vedrete infatti  dalla locandina, chi vuole potrà, dopo il seminario, pranzare alla Locanda Abbazia e visitare l’Archivio-Museo dello CSAC.
L’incontro , che fa parte come 1°momento teorico del nostro percorso annuale di formazione permanente, è aperto a chiunque ne sia interessato.
Per i colleghi che volessero iscriversi ai nostri gruppi di formazione permanente 2018, alleghiamo la locandina completa dei corsi. In questo caso, la partecipazione al seminario sarà  gratuita e darà diritto ai crediti ECM previsti per il corso.
Per chi volesse iscriversi al solo seminario, occorre farlo al più presto perchè i posti sono limitati e le richieste verranno accolte in ordine di arrivo. E’ altresì necessario, per motivi organizzativi, che ci vengano comunicate, per chi lo desidera, sia la partecipazione al pranzo che la visita al museo.
Cordiali saluti, Ruolo Terapeutico di Parma
migrazione diritti 2

Migrazione, Salute, Diritti: Le sfide al sistema italiano di accoglienza

Il direttore della Scuola di Specializzazione in  Psicoterapia Sagara  partecipa al convegno di presentazione del Corso di perfezionamento: “Migrazione, Salute, Diritti:Un approccio multidisciplinare alle relazioni interculturali” che si terrà sabato 20 gennaio p.v. a Firenze

open day 2017

Open day della scuola di specializzazione in psicoterapia sagara

Anche quest’anno il direttore della Scuola di Specializzazione, dott. Piero Coppo, accompagnato da altri docenti presenterà le attività didattiche e formative agli interessati.

Tutti i partecipanti avranno la possibilità di interagire con i docenti e il direttore e porre  domande sul percorso formativo.

Brochure

Giornata di orientamento alla scelta della scuola di specializzazione in psicoterapia

 

Brochure

Brochure 2

Anche quest’anno la Scuola di specializzazione in psicoterapia Sagara partecipa alla giornata di orientamento: La scelta della scuola di specializzazione in psicoterapia organizzata dall’Ordine degli Psicologi di Firenze.

sprar-2

L’altro: dalla paura all’incontro. Seminario organizzato da SPRAR Massa mercoledì 14 e martedì 20 dicembre ore 18.00 Interventi di Piero Coppo e Lelia Pisani

Due conferenze organizzate dal progetto SPRAR di Massa per approfondire i temi dell’accoglienza e della relazione con l’ “altro” nelle quali si affronterà il tema della paura, cercando di capire come nasce e come comprenderla, senza ignorarla o nasconderla, ai fini di una migliore convivenza.

 

medici senza frontiere_seminario_tortura_etnopsichiatria_sagara

4th MSD Workshop on the Thematic of Torture. Intervento di Piero Coppo

 

Storia, rischi e vantaggi di una categoria nosologica[1]

Piero Coppo

 

Per prima cosa vorrei ringraziare gli organizzatori di queste giornate di lavoro su un tema purtroppo di grande attualità per aver invitato Lelia Pisani e il sottoscritto, rappresentanti di un’etnopsichiatria italiana che ha potuto raccogliere e integrare gli aspetti migliori della psichiatria comparativa e transculturale anglosassone, dell’etnopsichiatria francese, della tradizione italiana etno-antropologica (primi tra tutti Ernesto de Martino e Michele Risso) e psichiatrica (Franco Basaglia).

Questo particolare approccio teorico e clinico che negli anni ’80 ha preso avvio come risorsa indispensabile alla clinica, e non solo psichiatrica, in società multiculturali è divenuto ancora più attuale nella contingenza drammatica che stiamo attraversando, segnata da esodi di massa e dalle loro conseguenze.

Oggi il Centro Studi Sagara che qui rappresentiamo si è assunto il ruolo di continuare il lavoro di elaborazione e ricerca nel campo dell’etnopsichiatria italiana, di promuovere informazione sulle teorie che fanno da sfondo ai suoi metodi attraverso seminari, conferenze e pubblicazioni, di offrire attività cliniche di secondo livello alle istituzioni interessate e infine di formare a questa disciplina operatori (medici e psicologi, attraverso la Scuola di specializzazione in etnopsicoterapia approvata dal MIUR già nel 2012 e che ora inaugura il suo terzo ciclo, e con il Corso di formazione in mediazione etnoclinica rivolto anche a non clinici ora alla sua quarta edizione).

Uno dei segni delle crisi, delle apocalissi che segnano questa epoca è la grande attualità, per la ricerca e la clinica, della categoria nosologica che oggi va sotto il nome di Disturbo da stress post-traumatico.

Per leggere ancora

 

migranti_cura_etnopsichiatria_sagara_pisa_brescia

Periferie della cura. Confronto tra pratiche e teorie di cura dei migranti forzati.

Giornata di studi dedicata a Federico Corallini.

Venerdì 16 dicembre 2016 dalle ore 8.30 alle ore 18.00 presso l’ auditorium Primo Levi, in via Balestrieri 6 a Brescia.

Se volete capire cosa sia una scienza, non dovete considerare anzitutto le sue teorie e le sue scoperte (e comunque non quello che ne dicono i suoi apologeti): dovete guardare quello che fanno quelli che la praticano, gli specialisti. CLIFFORD GEERTZ (1973)

Iscrizioni obbligatorie entro il 9.12. 2016.

qui per il programma e il modulo di iscrizione

Layout mode
Predefined Skins
Custom Colors
Choose your skin color
Patterns Background
Images Background