Author Archives: ScuolaSagara

Loading
loading..
open day 2017

Open day della scuola di specializzazione in psicoterapia sagara

Anche quest’anno il direttore della Scuola di Specializzazione, dott. Piero Coppo, accompagnato da altri docenti presenterà le attività didattiche e formative agli interessati.

Tutti i partecipanti avranno la possibilità di interagire con i docenti e il direttore e porre  domande sul percorso formativo.

Brochure

Giornata di orientamento alla scelta della scuola di specializzazione in psicoterapia

 

Brochure

Brochure 2

Anche quest’anno la Scuola di specializzazione in psicoterapia Sagara partecipa alla giornata di orientamento: La scelta della scuola di specializzazione in psicoterapia organizzata dall’Ordine degli Psicologi di Firenze.

sprar-2

L’altro: dalla paura all’incontro. Seminario organizzato da SPRAR Massa mercoledì 14 e martedì 20 dicembre ore 18.00 Interventi di Piero Coppo e Lelia Pisani

Due conferenze organizzate dal progetto SPRAR di Massa per approfondire i temi dell’accoglienza e della relazione con l’ “altro” nelle quali si affronterà il tema della paura, cercando di capire come nasce e come comprenderla, senza ignorarla o nasconderla, ai fini di una migliore convivenza.

 

medici senza frontiere_seminario_tortura_etnopsichiatria_sagara

4th MSD Workshop on the Thematic of Torture. Intervento di Piero Coppo

 

Storia, rischi e vantaggi di una categoria nosologica[1]

Piero Coppo

 

Per prima cosa vorrei ringraziare gli organizzatori di queste giornate di lavoro su un tema purtroppo di grande attualità per aver invitato Lelia Pisani e il sottoscritto, rappresentanti di un’etnopsichiatria italiana che ha potuto raccogliere e integrare gli aspetti migliori della psichiatria comparativa e transculturale anglosassone, dell’etnopsichiatria francese, della tradizione italiana etno-antropologica (primi tra tutti Ernesto de Martino e Michele Risso) e psichiatrica (Franco Basaglia).

Questo particolare approccio teorico e clinico che negli anni ’80 ha preso avvio come risorsa indispensabile alla clinica, e non solo psichiatrica, in società multiculturali è divenuto ancora più attuale nella contingenza drammatica che stiamo attraversando, segnata da esodi di massa e dalle loro conseguenze.

Oggi il Centro Studi Sagara che qui rappresentiamo si è assunto il ruolo di continuare il lavoro di elaborazione e ricerca nel campo dell’etnopsichiatria italiana, di promuovere informazione sulle teorie che fanno da sfondo ai suoi metodi attraverso seminari, conferenze e pubblicazioni, di offrire attività cliniche di secondo livello alle istituzioni interessate e infine di formare a questa disciplina operatori (medici e psicologi, attraverso la Scuola di specializzazione in etnopsicoterapia approvata dal MIUR già nel 2012 e che ora inaugura il suo terzo ciclo, e con il Corso di formazione in mediazione etnoclinica rivolto anche a non clinici ora alla sua quarta edizione).

Uno dei segni delle crisi, delle apocalissi che segnano questa epoca è la grande attualità, per la ricerca e la clinica, della categoria nosologica che oggi va sotto il nome di Disturbo da stress post-traumatico.

Per leggere ancora

 

migranti_cura_etnopsichiatria_sagara_pisa_brescia

Periferie della cura. Confronto tra pratiche e teorie di cura dei migranti forzati.

Giornata di studi dedicata a Federico Corallini.

Venerdì 16 dicembre 2016 dalle ore 8.30 alle ore 18.00 presso l’ auditorium Primo Levi, in via Balestrieri 6 a Brescia.

Se volete capire cosa sia una scienza, non dovete considerare anzitutto le sue teorie e le sue scoperte (e comunque non quello che ne dicono i suoi apologeti): dovete guardare quello che fanno quelli che la praticano, gli specialisti. CLIFFORD GEERTZ (1973)

Iscrizioni obbligatorie entro il 9.12. 2016.

qui per il programma e il modulo di iscrizione

seminario-dioniso-sagara-etnopsichiatria-pisa-

Dioniso o della gioia eccessiva

seminario-dioniso-sagara-etnopsichiatria-pisa-

Vi segnaliamo il seminario dal titolo DIONISO O DELLA GIOIA ECCESSIVA con Piero Coppo, Claudia Baracchi, Stefania Consigliere, Miriam Gualtieri e Salvatore Inglese il giorno sabato 17 dicembre ore 9.30 – 18.00 a Terricciola, Pisa. Costo di € 60,00 ( € 40 per iscritti alla Scuola di Specializzazione in Etnopsichiatria e al Corso di Mediazione Etnoclinica del CSS e soci ORISS), Per ulteriori informazioni o richiedere il modulo di pre-iscrizione scrivere a info@centrosagara.it.

IMPORTANTI INDICAZIONI PER IL VIAGGIO ED IL SOGGIORNO

Per chi venisse da fuori zona e desiderasse pernottare: I Locandieri dispone di un B&B (trovate tutti i prezzi sul sito).

L’Enoteca può preparare per chi desidera un pranzo leggero (primo piatto, contorno, un bicchiere di vino, acqua e caffè per 15 euro). Chi fosse interessato a pranzare lì dovrebbe comunicarcelo entro Martedì 26 Aprile in modo che possiamo informare la struttura sul numero di coperti (preparano solo cibi freschi). Nel paese ci sono comunque bar e altri luoghi per spuntini.

Per coloro che vengono in treno: se ci autorizzate a condividere – esclusivamente col gruppo degli iscritti- i vostri contatti (email e telefono) potete stabilire tra voi dei punti di ritrovo per viaggiare insieme o anche per prendere un taxi collettivo – 4 pax – tel 0587 53749: (prezzo indicativo Pontedera-Terricciola: 40 euro). I trasporti pubblici (autobus Pontedera-Terriciola, le corse non sono frequenti).

Per coloro che vengono in macchina:

 

https://www.google.it/maps/place/I+Locandieri/@43.525132,10.676085,15z/data=!4m5!3m4!1s0x0:0x9f092499d79d590a!8m2!3d43.525132!4d10.676085

MIGRAZIONE, SALUTE, DIRITTI.

1

Vi segnaliamo una giornata di formazione gratuita presso l’ Università degli Studi di Firenze dal titolo: MIGRAZIONE, SALUTE, DIRITTI. Un approccio multidisciplinare alle Relazioni Interculturali per il giorno sabato 15 ottobre ore 9.30 – 13.00 presso l’ Aula Magna in via Laura, 48.

Tra i relatori, il Dott. Piero Coppo.

migrazione-salute-diritti

evento-le-ragioni-degli-altri

Evento “La ragione degli altri”

La ragione degli altri – 3 e 4 Settembre 2016, Villa San Giovanni

Segnaliamo l’evento previsto per Sabato 3 e Domenica 4 Settembre a Villa San Giovanni: vi aspettiamo numerosi!

Locandina_villa san giovanni sett.2016

logo-ordine-psicologi

Giornata di orientamento – per una scelta professionale consapevole

“La scelta della Scuola di Specializzazione in Psicoterapia”

Firenze 27 settembre 2016 Convitto della Calza Piazza della Calza, 6

L’ evento è rivolto in particolare ai giovani professionisti iscritti all’Albo dell’Ordine degli Psicologi della Toscana a partire dal gennaio 2013, che ancora non abbiano iniziato una specializzazione e ai quali si intende offrire la precedenza nell’Iscrizione. Alcuni posti saranno inoltre riservati agli studenti dei corsi di laurea magistrale dell’ateneo fiorentino e pisano.

Scarica il programma definitivo

Per ulteriori info: http://www.ordinepsicologitoscana.it/Eventi_e_Formazione/Organizzati_dall’Ordine.html

maschere-africane

MINORI O GIOVANI ADULTI MIGRANTI

Vi segnaliamo l’uscita di questo nuovo interessantissimo volume:

MINORI O GIOVANI ADULTI MIGRANTI? Nuovi dispositivi clinici tra logiche istituzionali e culturali

– a cura di Marie-Rose Moro, Rita Finco – Ed. L’Harmattan ITALIA

Il fenomeno dei cosiddetti “minori stranieri non accompagnati” (MSNA) è diventato un problema urgente, che non ammette più ritardi, o risposte parziali ed inefficaci, che non può essere reale solo sulla spinta emotiva dell’emergenza perché occorre considerarlo in relazione ai processi di mondializzazione, alle esplosioni di guerre e alle catastrofi naturali che sempre più condizionano le differenti migrazioni. La realtà dei msna è complessa e multiforme: vi rientrano coloro che scappano dai conflitti e dalla povertà in cerca di una vita migliore, così come giovani vulnerabili adescati e sfruttati da reti criminali. Ciascun minore ha una storia a sé, un mandato migratorio unico che spesso si modifica nel corso del tempo. Le tantissime storie di questi giovani, minori di età, ma al tempo stesso “adulti”, ci riportano ad una realtà soggettiva complessa fatta di dolore e di speranza che prima di tutto va capita, riparata e guidata. Il percorso formativo parla di questa complessità e dell’attenzione necessaria nell’incontro con culture, aspettative diverse, ma soprattutto delle esperienze spesso traumatiche, che chiedono di essere ascoltate, accolte, riparate nella fiducia distrutta da un mondo ostile e stigmatizzante. Affronta le difficoltà delle istituzioni a strutturare risposte sistematiche che ripensino sia le modalità di presa in carico che il quadro legislativo.

 

Layout mode
Predefined Skins
Custom Colors
Choose your skin color
Patterns Background
Images Background